Home Associazione Links Contatti
     
Editoriale Dottrina Giurisprudenza Convegni Segnalazioni
Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

Decreto salva Ilva: scelte difficili

Alberto Muratori

Salvare o non salvare l’Ilva? Questo è il dilemma
Solo cinque articoli per “salvare” l’Ilva con decreto legge, (il D. L. 3 dicembre 2012, n. 207), “mascherando” l’operazione, almeno nella rubrica del provvedimento, sotto le più ambiziose e generali specie delle “Disposizioni urgenti a tutela della salute, dell'ambiente e dei livelli di occupazione, in caso di crisi di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale”, nel tentativo di risolvere unilateralmente, in via legislativa, il devastante conflitto tra Organi dello Stato apertosi sulle prospettive future di uno dei colossi dell’industria nazionale, - colosso per capacità produttiva, numero di dipendenti, fatturato, ma anche per carico inquinante, - in relazione a punti di vista diametralmente opposti sui tempi e i modi di un risanamento (ambientale) da tutti comunque – salvo forse che dai vertici aziendali - ritenuto prioritario e indispensabile.
E’ inutile nascondersi dietro un dito: si tratta evidentemente di una (“anticipazione” di) legge “ad personam”, - o meglio, “ad opificium”, - circostanza che non deve per altro più di tanto scandalizza-re se si tiene conto dei “numeri” di questo stabili-mento, del suo ruolo nell’economia pugliese e più in generale, del meridione d’Italia, della sua centralità nella filiera produttiva dell’acciaio e prodotti derivati a livello nazionale, fino alle devastanti ricadute sull’occupazione e sulla stessa economia nazionale che potrebbero derivare dall’eventuale chiusura di questo stabilimento, dal momento che, tra effetti diretti e indiretti, le conseguenze negative si misurerebbero in termini di punti di PIL (tanto da fare sfiorare una perdita nell’intorno del 4%, se-condo fonti accreditate del Ministero dell’ Economia).

Articolo pubblicato sul n. 1/13 della rivista "Ambiente & Sviluppo", edita da IPSOA


Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

Associazione Giuristi Ambientali
tel. 06/87133093 - 06/87133080
Informativa privacy
powered By Diadema Sinergie