Home Associazione Links Contatti
     
Editoriale Dottrina Giurisprudenza Convegni Segnalazioni
Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

I reati ambientali per le società: commento alla recente circolare Assonime

A. Carino, F. Vanetti

Lo scorso 28 maggio 2012 l’Assonime ha pubblicato un’interessante circolare in cui sono analizzati una serie di aspetti connessi all’introduzione nel D.Lgs. n. 231/ 2001 dei c.d. reati ambientali, avvenuta a seguito dell’approvazione del D.Lgs. n. 121/2011.
Si tratta di una circolare significativa quanto alla dimostrazione di interesse da parte di una delle principali Associazioni delle imprese verso una tematica molto rilevante per le aziende operative in settori in cui la problematica ambientale ha un primario interesse. In sintesi, la circolare:
i. esamina le fattispecie di reato che possono comportare una responsabilità della persona giuridica in aggiunta a quella della persona fisica, nonché le relative sanzioni;
ii. compara la disciplina italiana attuata dal D.Lgs. n. 121/ 2011 con quella prevista dalle Direttive n. 2008/99/Ce e n. 2009/123/Ce;
iii. esamina i rapporti tra i Sistemi di Gestione Ambientale (SGA) e i modelli di organizzazione, gestione e controllo ex art. 6 del D.Lgs. n. 231/2001, nonché le differenze rispetto a quanto previsto dal D.Lgs. n. 81/ 2008 in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
iv. affronta alcuni aspetti puntuali disciplinati dal D.Lgs. n. 231/2001 (es. le nozioni di interesse e vantaggio della persona giuridica, la prescrizione, ecc.).


Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

Associazione Giuristi Ambientali
tel. 06/87133093 - 06/87133080
Informativa privacy
powered By Diadema Sinergie