Home Associazione Links Contatti
     
Editoriale Dottrina Giurisprudenza Convegni Segnalazioni
Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

Programma sperimentale "Mangiaplastica" - Criteri, condizioni e modalità per l'erogazione del contributo a favore dei Comuni

Avv. Luisa Giampietro

Il Decreto Mite del 2 settembre 2021 - al fine di contenere la produzione di rifiuti in plastica attraverso l'utilizzo di eco-compattatori, nonché di favorirne la raccolta selettiva e di migliorarne l'intercettazione e il riciclo in un’ottica di economia circolare - ha definito i criteri, le condizioni e le modalità per la concessione ed erogazione del contributo, in favore dei Comuni, per l'acquisto, l'installazione di eco-compattatori, a valere sul fondo denominato «Programma sperimentale Mangiaplastica».

Il decreto definisce “eco-compattatore” un “macchinario per la raccolta differenziata di bottiglie per bevande in PET, in grado di riconoscere in modo selettivo le bottiglie in PET e ridurne il volume favorendone il riciclo” (cfr. art. 1). In considerazione del carattere sperimentale del programma, per poter rilevare l'efficienza, l'efficacia ed economicità del sistema di raccolta differenziata mediante uso di eco-compattatori, i Comuni beneficiari dovranno impegnarsi:

- a mantenere gli stessi in proprio possesso ed in uso, in favore dell'utenza, per almeno tre anni dal momento dell'attivazione,

- a fornire al Mite, su base annuale e per almeno tre anni, le informazioni utili a verificare l'efficacia e la sostenibilità del programma sperimentale.

I Comuni con popolazione inferiore a 100.000 abitanti, possono presentare una sola istanza per l’acquisto di un eco-compattatore mentre I Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti possono presentare un’istanza per ciascuna delle categorie di eco-compattatori previste nell’allegato, nei limiti di un macchinario ogni 100.000 abitanti.

Per l’annualità 2022, l’istanza andrà presentata - tramite l’apposita piattaforma presente sul sito www.minambiente.it - nel rispetto del seguente termine del 31 gennaio 2022 – 31 marzo 2022.

L’art. 6 del Decreto fissa i criteri di valutazione delle istanze, da tenere in conto in vista della presentazione dell’istanza stessa (fattibilità tecnico-organizzativa e qualità del progetto, localizzazione sul territorio comunale, efficacia/funzionalità dei correlati servizi di trasporto ed avvio a riciclaggio, previsioni di sensibilizzazione ambientale ecc.).

Il contributo è erogato nel limite di Euro 15.000,00, per l'acquisto di un eco-compattatore di capacità media, e di Euro 30.000,00 per l'acquisto di un eco-compattatore di capacità alta (art. 7 c. 2). Quanto alla definizione della capacità (media/alta) del compattatore, si rinvia alla lettura dell’Allegato 1 al Decreto stesso.

Avv. Luisa Giampietro



Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

Associazione Giuristi Ambientali
tel. 06/87133093 - 06/87133080
Informativa privacy
powered By Diadema Sinergie