Home Associazione Links Contatti
     
Editoriale Dottrina Giurisprudenza Convegni Segnalazioni
Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

Brevi annotazioni sull'avvio della procedura di infrazione nei confronti dell'Italia in relazione allo stabilimento ILVA di Taranto

Valentina Cavanna

Il 26 settembre la Commissione Europea ha reso noto l'avvio della procedura di infrazione nei confronti dell'Italia (IP/13/866) allo scopo di ridurre l'impatto ambientale dello stabilimento siderurgico ILVA di Taranto. La Commissione ha vagliato numerose doglianze provenienti da cittadini e ONG (tra cui PeaceLink). In estrema sintesi, ne è risultato che:

a) l'Italia non sta assicurando che l'ILVA adempia ai requisiti posti dall'Unione Europea in materia di emissioni industriali, con gravi conseguenze per la salute umana e l'ambiente;

b) l'Italia non sta rispettando la Direttiva 2004/35/CE sulla responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale, che stabilisce il principio "chi inquina paga".



Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

Associazione Giuristi Ambientali
tel. 06/87133093 - 06/87133080
Informativa privacy
powered By Diadema Sinergie