Home Associazione Links Contatti
     
Editoriale Dottrina Giurisprudenza Convegni Segnalazioni
Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

Testi unici ambientali: i criteri direttivi specifici (?) della legge-delega n. 308/2004 - Seconda parte

Franco Giampietro

Nel precedente commento, di “prima lettura”, della legge-delega per l’emanazione dei T.U. sull’ambiente e “sulle misure di diretta applicazione” (l. n. 308/2004), abbiamo sottolineato l’impegno assunto dal Governo a presentare alla Camera entro 1 anno dall’ 11 gennaio 2005, gli schemi di decreti legislativi, recanti un’organica riforma “anche mediante la redazione di Testi Unici”di ben sette complessi normativi, concernenti altrettanti settori o sub-materie riconducibili alla nozione “naturalistica” dell’ambiente . Si sono evidenziate alcune difficoltà sostanziali e formali connesse all’adempimento del mandato parlamentare nonché la tipologia dei “criteri generali” – anzi generalissimi – della delega e la difficoltà di individuare principi e regole, che svolgano la funzione di tessuto connettivo della vigente legislazione, riproposta, invece, nella sua tradizionale frammentarietà, precettiva e sanzionatoria, per singola componente ambientale (acqua, aria, suolo, flora, fauna, ecc.).


Segnala questo articolo Versione Stampabile Scaricare File

Associazione Giuristi Ambientali
tel. 06/87133093 - 06/87133080
Informativa privacy
powered By Diadema Sinergie